IL MICRO NIDO Per tutti i BAMBINI dai 3 ai 36 mesi con INSERIMENTO GRATUITO 

Il Micro Nido è aperto dal Lunedì al Venerdì dalle 8 alle 19:30 ed ospita tutti i bimbi dai 3 ai 36 mesi. 

Tutti i bambini del micro nido svolgono attività di LABORATORIO PLURISENSORIALE , che va a stimolare tutti i sensi del bimbo; 

dalla VISTA all'UDITO al TATTO, all'OLFATTO al SENSO della PROPRIOCEZIONE ossia il senso della posizione delle varie parti del corpo nello SPAZIO. 

Tutto questo viene sviluppato attraverso laboratori diPITTURAZIONE, MANIPOLAZIONE, MUSICALI edATTIVITA' SOCIO MOTORIE, dando spazio al GIOCO EURISTICO; quel tipo di gioco che mette a disposizione dei bimbi, in tutta sicurezza, materiali di uso quotidiano; tappi di sughero, pezzi di stoffa, fili di lana, scatole di diverse forme e materiali. 

Per i GENITORI: abbiamo creato uno SPAZIO-GENdove con incotri periodici generalmente coinciliati con le nostre feste a tema, i genitori condividono con i loro piccoli manualmente e materialmente laboratori di pittura, giochi, balli e filastrocche: Uno spazio dove genitori, ma anche nonni, zii ed operatori, si incontrano e si confrontano. 

L'INSERIMENTO:

 AL micro nido è previsto un INSERIMENTO, viene cioè data la possibilità al bambino e ai genitori di conoscere la struttura e le operatrici, in modo da non traumattizzare ne il bimbo ne i genitori con il distacco dall'ambinte familiare, il tutto ovviamente tenendo conto delle diverse situazioni ed esigenze sia del bimbo che dei genitori. 

PROGRAMMAZIONE GIORNALIERA AL MICRO-NIDO:

8:00 - 10:00 ACCOGLIENZA, SOCIALIZZAZIONE, GIOCO LIBERO
10:00 10:30

LABORATORIO MUSICALE CON CANTI MUSICA E STRUMENTI

( MARTEDI- GIOVEDI -SABATO)

10:00-10:30 LIBRIAMOCI; LIBRI CARTONATI, FILASTROCCHE  E STORIE FANTASTICHE ( LUNEDI - VENERDI)
10:10:30

CESTINO DEI TESORI

( MERCOLEDI)

10:30 RIPOSINO DI META' MATTINA E CAMBIO PAMPERS
11:00-11:30

ATTIVITA' SOCIO MOTORIA 

(LUNEDI - SABATO)

11:00-11:30

TRAVASI CON LA PASTA  LUNGA CORTA LISCIA E RUVIDA

( MARTEDI')

 

 MANIPOLAZIONE; ACQUA E FARINA, DAS, ARGILLA, DIDO ETC..

( GIOVEDI )

 

 PITTURA; A DITA, CON SPUGNETTE , CON TAPPI DI  e PENNELI

( MERCOLEDI' - VENERDI' )

 11:30-12:00  GIOCO DI IMITAZIONE
 12:30  USCITA PER I BIMBI CHE NON FANNO IL POMERIDIANO
 12:30 - 13:30  PRANZO PER I BIMBI DEL PROLUNGATO
 14:00  NINNE
 15:00 - 15:30  GIOCO LIBERO
 15:30 -16:00  LABORATORIO DELLE FAVOLE
 16:00 - 16:30  CESTINO DEI TESORI (GIOCO EURISTICO)
 16:30 - 17:00  MERENDA
 17:00 - 17:30  CAMBIO PAMPERS
 17:30  ATTIVITA' DI LABORATORIO
18:00 ATTIVITA' MOTORIA CON MUSICA
18:30 - 19:00 GIOCO LIBERO E USCITA

L’AMBIENTAMENTO (inserimento) 

Il primo ingresso del bambino al nido è un esperienza relazionale particolare e insolita nella sua vita. 

Il servizio nido ha lo scopo di formare individuo libero e attivo,protagonista del suo sviluppo, attraverso un processo che deve favorire un’armonica crescita 

psico-fisica promuovere l’autonomia, educare alla socialità e al rispetto della diversità. 

Un processo dunque che coinvolge la famiglia, gli operatori e il bambino stesso. 

Si tratta di un momento particolarmente delicato nel quale il bambino elabora per la prima volta la separazione delle figure di riferimento. Il bambino entra a far parte di un sistema sociale allargato, il suo animo è confuso da sentimenti contrastanti; da un lato la curiosità e il desiderio d’incontro e di avvicinamento, l’attrazione verso altri bambini, oggetti e spazi accoglienti, dall’altro vi sono occasioni di scontro con gli altri bimbi, la nostalgia e la sofferenza per il distacco dal genitore. 

Il piccolo si avvia verso un processo che lo porterà a stabilire una relazione nuova con una persona diversa dalle figure familiari, imparando a gestire il disagio. 

Nella terminologia attuale le parole ACCOGLIENZA e AMBIENTAMENTO hanno sostituito il termine <inserimento> , poiché ora si pone l’accento sulla capacità del piccolo di fare proprio il nuovo ambiente. 

E’ possibili scindere il momento dell’ambientamento in tre fasi: 

AVVICINAMENTO: momento dedicato alla conoscenza e alla comprensione dei pensieri e delle emozioni vissuti dai genitori, bambini ed educatori allo scopo di rendere familiare il nido; 

ACCOGLIENZA: momento in cui si verificano la separazione del figlio dalla madre e il suo affidamento all’educatrice di riferimento. L’accoglienza sarà caratterizzata da riti tali da rassicurare il bambino e farlo aprire al nuovo ambiente sociale. 

APPARTENENZA: il periodo di tempo nel quale il bambino si sente al sicuro nell’ambiente nido, essendo divenuto parte integrante del nuovo gruppo. A questo punto la famiglia riconosce nel servizio educativo un sostegno alla propria funzione. 

L’ambientamento è un processo graduale, rispettoso dei tempi del bambino che viene preparato ad affrontare con serenità un progressivo distacco. Processo in cui è necessaria(se possibile)la presenza iniziale del genitore o chi per essi.